Content writing vs copywriting: qual è la differenza?

Content writing vs Copywriting: l’annoso dubbio. Questa incomprensione è figlia del nuovo mondo multimediale in cui il testo deve essere curato.
Ultima modifica il 26 Marzo 2021
Tempo di lettura: 9 min.

Se stai cercando un lavoro che implichi capacità di scrittura, allora hai molte opportunità a disposizione. Creare contenuti per il web è una delle occupazioni più popolari sul web in questo momento. Ma prima di iniziare, dovrai capire quale stile ti si addice di più. Quindi, content writing vs copywriting: quale fa per te e quali sono le differenze?

In questo articolo, farò un po’ di luce su ognuno di questi due stili di scrittura, così potrai capire dove dirigere i tuoi passi. Dopo averlo letto, capirai le opportunità che una carriera nel content marketing ha in serbo per te in base alle tue preferenze e alla tua formazione. Potrebbe essere uno dei due o forse anche entrambi.

Ricordo, infatti, che entrambe le mansioni fanno parte del settore del content marketing, assieme a SEO e social media marketing, per citarne altre due. Il content marketing è l’arte di promuovere un prodotto o servizio con in contenuti, quindi, tutti i professionisti che creano e manipolano contenuti, dovrebbero conoscere questo tipo di marketing.

Content writing vs copywriting: autori

Cos’è il content writing

Il content writing di solito implica la presenza di una strategia di content marketing di lunga durata. Come content writer, o autore, produci contenuti scritti che hanno lo scopo di informare, intrattenere e/o educare. Non di rado i contenuti possono essere mescolati coi media, così potresti anche essere incaricato di scrivere testi per video o podcast.

Lo scopo principale è sempre quello di condividere informazioni preziose che i tuoi lettori possono usare nella vita reale.

Ogni volta che scrivi, devi chiederti in che modo il tuo contenuto sarà utile alle persone. Quindi, impara chi è il tuo pubblico e quali argomenti sarebbero di interesse per loro.

Content writing significa creare contenuti specifici e a lungo termine che mirano a insegnare qualcosa di nuovo ai lettori o a intrattenere il pubblico.

Se stai scrivendo per un’azienda, il contenuto prodotto deve comunque rispettare tutti i punti di cui sopra per poterti definire un content writer. Ogni azienda ha i suoi principi editoriali (come il tone of voice, lo stile, i layout, gli argomenti di interesse), quindi devi prestare attenzione a questi dettagli prima di scegliere il tuo posto di lavoro.

Cosa puoi fornire come content writer?

  • Articoli per blog (tutorial, guide, listicles, editoriali, interviste, casi di studio, statistiche, contenuti generati dagli utenti)
  • Articoli su giornali e riviste
  • Libri ed ebook
  • Newsletters
  • Podcast / vlog / report televisivi
  • Documentazione
  • Messaggi sui social media
Content writing vs copywriting

Cos’è il copywriting?

In italiano la figura lavorativa sarebbe: redattore pubblicitario, giusto per inquadrare in termini sicuramente più chiari.

Il copywriting ha un obiettivo diretto e molto specifico, che è quello di vendere. Di solito i contenuti di un copywriter sono più brevi rispetto quelli di un content writer. In realtà, a volte il copywriting implica comprendere il tuo messaggio nel modo più semplice e conciso, perché le persone non sono troppo propense a spendere tanto tempo su un pezzo pubblicitario.

Il copywriting è fondamentalmente un tipo di contenuto di corto respiro, che ha anche una valenza temporale limitata. Questa è spesso la più grande differenza nella “lotta” content writing vs copywriting.

Quando lavori come copywriter per un marchio, la tua scrittura dovrebbe portare nuovi clienti e spingerli ad agire sui prodotti o servizi della tua azienda. In gergo si tratta di conversioni e possono indicare sia la vendita vera e propria, sia un’altra azione come iscriversi alla newsletter.

Cosa puoi fornire come copywriter?

  • Testi pubblicitari
  • Contenuto per pagine web specifiche, solitamente promozionali, come le landing page
  • Script per spot pubblicitari per TV o radio
  • Script per contenuti video
  • Slogan e motti
  • Descrizioni di prodotti
  • Comunicati stampa
  • Testo per articoli promozionali
  • Testo per il contenuto di articoli fisici (cartoline, cartelloni, cataloghi, opuscoli o lettere di vendita)
  • Post sui social media per smuovere gli utenti
Content writing vs copywriting

Content writing vs copywriting

Probabilmente ti sei già fatto un’idea corretta, leggendo fino a qui, sulle mansione di queste due figure lavorative e come differiscono l’una dall’altra. Ora però mettiamo insieme tutti i punti chiave che devi avere in mente quando ti accingi a scrivere per entrambi gli scopi.

Quindi ecco il content writing vs. copywriting in un confronto:

Content writingCopywriting
Informa ed educaVende
Contenuti sempre verdiContenuti limitati nel tempo
Risultati sul lungo periodoRisultati sul breve periodo
Contenuti lungi (long-form)Contenuti brevi (short-form)
Punta a informarePunta a convincere
Conoscenza SEO richiestaConoscenza SEO trascurabile
Porta traffico organicoPorta vendite e contatti
Costruisce comunitàGuida azioni immediate

Andiamo un po’ più a fondo nella sfida content writing vs copywriting

Il ruolo del content writing è quello di creare un business a lungo termine che, nel tempo, fa emergere persone fidelizzate al marchio e ai servizi. Solitamente, se la scrittura di contenuti è la tua scelta, allora dovresti vedere i risultati solo tra qualche anno, o mese (se va particolarmente bene) se continui a pubblicare più volte a settimana (almeno 2). Qualità e costanza, in questo caso, sono essenziali.

Ma, una volta che la cosa si avvia, sarai in grado di costruire comunità di persone che ameranno i tuoi contenuti e si fideranno dei tuoi consigli. Puoi comunque promuovere le offerte e le vendite, solo in modo più passivo, aggiungendo materiale promozionale poco alla volta alla tua base di contenuti. La tua comunità alla fine si trasformerà in tanti clienti, quindi la redditività aumenterà. Le storie di molti blogger sono nate proprio così, dalla scrittura di contenuti di qualità, costante e appassionata.

Quindi, nel caso del content writing, i risultati non arrivano da un giorno all’altro. Devi piantare il seme e aspettare un po’, ma una volta raccolti i frutti, il tuo marchio durerà per un lungo periodo di tempo.

Il copywriting, invece, consiste nel vendere qualcosa in un breve lasso di tempo, il che non implica necessariamente che coloro che agiscono si trasformino in follower regolari. Otterrai semplicemente dei clienti per quella specifica campagna che stai pubblicizzando in quel momento.

Supponendo che tu abbia già un business in corso, il copywriting promuove i tuoi progetti individuali. Se non hai un business (o sei appena agli inizi) ma hai bisogno di promuovere qualcosa, il copywriting non costruirà una comunità di persone interessate al tuo marchio a lungo termine. Questo è un fattore su cui ragionare molto.

Se queste persone comprano il tuo prodotto ora come risultato di una buona campagna di marketing, non dovresti aspettarti che tornino a seguirti e a controllare regolarmente i tuoi aggiornamenti (a meno che non siano già fan di vecchia data del tuo marchio) o nel caso in cui crei un senso di comunità attorno al prodotto (in alcuni casi può funzionare).

La maggior parte delle nuove persone che vedranno la tua campagna si limiteranno ad agire per poi andarsene, se sono interessate solo a quello specifico servizio che stai offrendo in quel momento.

Content writing vs copywriting content is king

Collaborazioni

Ma il copywriting non esclude completamente le comunità. Potresti avere una comunità fedele intorno al tuo marchio e avere ancora bisogno del copywriting per promuovere e vendere i tuoi prodotti.

In poche parole, tu:

  • costruisci un marchio affidabile con il content writing
  • tieni impegnata la tua comunità con contenuti di qualità
  • mostri e vendi i tuoi prodotti o servizi con il copywriting

Ecco perché la sfida content writing vs copywriting ha senso di esistere solo per capire le loro differenze. Le figure professionali che si delineano dovrebbero collaborare per supportare il marchio e l’impresa in generale.

Sono due metodi essenziali per costruire e mantenere vivo il business per molto tempo. Se riesci a realizzare entrambi, meglio è per la tua azienda perché puoi ottenere grandi cose quando usati insieme (per esempio, nello stesso articolo).

Un altro modo per ottenere il massimo dalla creazione di contenuti, è quello di riutilizzare i contenuti con tecniche di content repurposing. In questo modo, il valore che avrai creato nel tempo scrivendo contenuti di qualità, potrai applicarlo a diversi tipi di contenuti massimizzando il rendimento.

Conclusioni

Mentre il content writing e il copywriting sono lontani dall’essere identici a qualsiasi livello (stile di scrittura, abilità coinvolte, scopo, formato) puoi comunque utilizzare tecniche di entrambi gli ambiti con un po’ di allenamento ed esercizio.

Entrambe le tecniche contano quando si tratta di costruire e mantenere un brand redditizio, perché un contenuto che le mescola insieme può fornire risultati più efficienti per il tuo business.

Detto questo, migliora la tua scrittura e va’ a guadagnarti da vivere con essa. Ne varrà la pena, non importa in quale direzione ti stai orientando.

Nel caso te lo stessi chiedendo, l’articolo che stai leggendo ora è un esempio di content writing, come quasi ogni articolo sul sito di Plan B Project.

Se ti è piaciuto l’articolo, non dimenticare di iscriverti alla newsletter per restare aggiornato sui prossimi contenuti!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

I corsi di Plan B Project su Udemy

Tabella dei Contenuti

Iscriviti alla newsletter

Tabella dei Contenuti
Giacomo Lanzi

Giacomo Lanzi

Dopo studi in psicologia e letteratura, dal 2010 mi sono dedicato alla grafica web e all'editing per testi universitari. Sono un content creator per il web dal 2012. Dopo un'esperienza di due anni come manager di un team italiano per una compagnia internazionale a Berlino, ho deciso di tornare alla libera professione e di dedicarmi del tutto al web. Oggi offro servizi come autore, content creator, grafico web e SEO expert. Mi caratterizzano un'attitudine al pensiero critico, abilità nella guida di un team, la cura dei dettagli e l'impegno che metto in ogni progetto, siano essi personali o professionali.

Nuovo
corso

approfitta degli sconti

WooCommerce da zero a esperto!

Il corso completo per imparare ad usare WooCommerce come un professionista. Ecco alcuni temi trattati:

  • Impostazione completa del negozio online
  • Personalizzazione delle email
  • Approfondimento di ogni funzione del plugin

Iscriviti qui sotto per avere subito un prezzo scontato.

Iscriviti alla newsletter
ottieni sconti e promozioni