fbpx

Siteground un piano hosting dedicato per WordPress

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
#WordPress e #Siteground garantiscono siti internet #veloci ed affidabili! Oggi ti spiego come scegliere un piano #hosting e te ne suggerisco uno che uso anche con i miei clienti.
Tempo di lettura: 8 min.

Dal momento che decidi di aprire un sito, ci sono due cose di cui hai bisogno immediatamente: un dominio e lo spazio web su cui quel dominio punta. Questi due elementi imprescindibili, sono facilmente recuperabili da diversi provider in giro per il web. Quello che consiglio io, se decidi di usare WordPress, è Siteground. Tra un attimo ti spiego perché.

Cosa sono hosting e dominio

Ogni sito web è costituito da file e cartelle che contengono le informazioni che sono poi mostrate ai visitatori. Questi file sono contenuti in server, che altro non sono che dei computer il cui unico scopo è mostrare i siti ai visitatori.

Quando vuoi aprire un sito, bisogna procurarsi dello spazio dentro ai suddetti server. Questi sono gestiti dai provider di servizi che sono ben contenti di poter vendere l’affitto dello spazio su quei computer.

La qualità dei provider si misura attraverso molti parametri, tra cui la velocità di connessione, quante connessioni riescono a gestire contemporaneamente, il tipo di hard disk su cui fisicamente tengono i file e così via.

Immagina che lo spazio hosting sia come un terreno su cui puoi costruire la tua casa (il sito). Per poterla visitare hai bisogno che il terreno abbia un indirizzo, e questo è il dominio.

L’accoppiata spazio hosting e dominio è venduta solitamente dallo stesso provider, ma non tutti offrono i vantaggi che offre Siteground e che sto per elencarti.

WordPress e Siteground

La scelta più ovvia, ormai, per la costruzione di un sito web è WordPress. Siteground è la scelta più ovvia perché offre spazi web ottimizzati per i CMS.

I piani gestiti che Siteground mette a disposizione, sono semplici da gestire, ospitati su server molto veloci con hard disk SSD e offrono, fin dal piano di base, soluzioni per la sicurezza, servizio clienti 24/7 in italiano, backup giornaliero e molto altro.

WordPress e Siteground sono davvero un’ottima accoppiata per chi vuole una soluzione completa ma facile da gestire, e pretende alte prestazioni.

Ma cerchiamo di essere oggettivi e vediamo quali sono le cose a cui dovresti stare attento quando scegli un hosting.

Scegliere l’hosting per un sito web

La scelta del piano di online hosting appropriato è un passo importante per la propria presenza online, soprattutto se si sta lanciando un sito aziendale.

I provider offrono servizi per la gestione di spazio web, ma anche software, supporto, larghezza di banda e velocità. Le variabili in gioco diventano tante e ci si può confondere. Con questo articolo vorrei aiutarti a scegliere la soluzione migliore.

Da tenere sempre a mente nella scelta di un piano di online hosting: niente è gratis. Quello che sembra gratuito ha spesso un costo non economico.

L’importanza della larghezza di banda

La larghezza di banda (a volte definita “traffico” o “trasferimento di dati”) è la quantità di dati disponibile complessivamente per il trasferimento del sito ai visitatori.

Un esempio approssimativo: la maggior parte dei portali che non forniscono video o musica utilizza meno di 3 GB di larghezza di banda al mese.

Se si prevede una rapida espansione o c’è necessità di utilizzo di audio e video sul sito (ospitati sul server), è da considerare l’acquisto di un piano che offra traffico superiore ai 10 GB/mese

Con le soluzione più economiche, vengono solitamente imposti limiti giornalieri o mensili sulla quantità di traffico utilizzabile.

Con Siteground il traffico è illimitato fin dal piano StartUp, cioè quello più economico.

Uptime (affidabilità)

L’affidabilità è estremamente importante per questo tipo di servizi. Una reale affidabilità è presente solo con un piano di hosting a pagamento.

Un sito web dovrebbe funzionare 24 ore su 24, 7 giorni su 7, e La garanzia che questo avvenga si ha solo con provider affidabili e connessioni di rete stabili.

Un sito lento o che spesso è fuori uso, perde visitatori e clienti. Questo incide negativamente sull’autorevolezza del dominio. Anche la lentezza di banda è anche molto frustrante e influisce analogamente sulle visite. 

Se devi gestire un e-commerce, sicuramente non vuoi che questo sia soggetto a crolli nei momenti di picco dell’attività, vero?

WordPress e Siteground permettono di ottimizzare la velocità del sito tramite accorgimenti e appositi strumenti. Inoltre il provider dispone di una rete enorme di datacenter sparsi per il mondo.

Il pannello di controllo

Lo scopo di un pannello di controllo è quello di permettere la gestione dei vari aspetti dell’account, possibilmente sia lo spazio web che il dominio.

È offerto da ogni host commerciale per svolgere le normali operazioni di manutenzione senza dover richiedere l’intervento tecnico. In aggiunta al pannello WordPress, Siteground offre un pannello di controllo di livello superiore per la gestione dello spazio, dei siti installati, dei plugin e molto altro.

È inoltre possibile, tra le altre cose, gestire le caselle email del proprio dominio, consultare le statistiche di visita del sito e accedere al database.

Assistenza

Infine, come ciliegina sulla torta, l’assistenza di Siteground è in italiano e disponibile 24 ore al giorno, 7 giorni su 7. Ho dovuto personalmente contattarli un paio di volte e si sono sempre rivelati molto competenti, gentili e veloci nella risposta.

Sconti e iscrizione al servizio

Iscriversi al servizio è semplicissimo e richiede appena 3 passaggi.

Per prima cosa clicca sul link che ti lascio nel pulsante qui sotto.

SiteGround ha tre piani hosting e se ti iscrivi con il pulsante qui sopra otterrai un grande sconto su ognuno di essi.

Passo 1 – piano di hosting

  • Il piano StartUp è perfetto per persone che stanno iniziando adesso un sito web.
  • Il Piano GrowBig ha un ottimo rapporto qualità/prezzo, permette di gestire più siti e comprende SuperCacher, che migliora la velocità del sito.
  • Il piano GoGeek è perfetto per chi ha un eCommerce e grandi siti, o per chi ha bisogno strumenti di sviluppo come GIT integrato e maggiori risorse del server.
Wordpress e Siteground Passo 1
Passo 1 – scelta del piano adeguato

Passo 2 – dominio

Potrai scegliere di acquistare un nuovo dominio o di iscriverti con un dominio già esistente. Siteground offre una vasta gamma di estensioni a prezzi convenienti.

La registrazione di un nuovo dominio è gratuita e ti farà risparmiare circa 13 euro.

Passo 2 Scelta dominio
Passo 2 – Scelta dominio

Passo 3 – concludi l’ordine

A differenza di molti provider di hosting, gli sconti pubblicizzati si applicano a qualsiasi periodo venga scelto durante la prima iscrizione. Lo sconto si applica anche se si sceglie di iscriversi per un solo anno, a differenza di altri provider, che applicano prezzi più bassi solo se ci si iscrive per periodi più lunghi.

Passo 3 - Rivedi l'ordine
Passo 3 – Rivedi e concludi l’ordine

Da notare

  • Il prezzo dell’ultima immagine è relativo al piano GrowBig, cioè non quello di base.
  • Sono inclusi nel prezzo servizi che solitamente sono aggiuntivi, per esempio:
    • certificato SSL
    • auto-aggiornamenti dei siti WordPress
    • connessione a CDN (aumenta la velocità del sito)
    • backup giornalieri
    • account email illimitati
    • domini di terzo livello illimitati
  • Il 100% dell’energia utilizzata nei datacenter è rinnovabile, l’impatto ambientale è quindi minimo

Concludendo

Se ti stesse chiedendo quale servizio di hosting sottoscrivere, valuta Siteground, offre grandi vantaggi immediati.

Esperienza personale

Per quasi un anno avevo un piano hosting di una compagnia italiana, scelta proprio perché parlava la mia lingua. Quando, però, ho iniziato a fare sul serio con il sito, dopo qualche mese, le cose sono cambiate moltissimo.

Pian piano che il sito cresceva, dovevo pagare servizi aggiuntivi: il certificato SSL, le email, i database aggiuntivi. Il sito era lentissimo e io pagavo sempre di più. Ho avuto anche problemi di sicurezza e ho scoperto che i backup erano settimanali, ho perso degli articoli per questo motivo.

Ho richiesto l’intervento tecnico per uno di attacchi al database. Ho scoperto che dovevo pagare l’intervento e non c’era garanzia di riuscita. Infatti, due settimane dopo, stesso problema, intermento a pagamento pagato di nuovo.

Pensando di risparmiare, ho finito per pagare più del prezzo del piano Siteground più costoso.

Non fare come me, scegli subito il meglio e concentrati sul tuo business.

Se ti è piaciuto l’articolo, non dimenticare di iscriverti alla newsletter per restare aggiornato sui prossimi contenuti!

Tabella dei Contenuti
Tabella dei Contenuti
Giacomo Lanzi

Giacomo Lanzi

Dopo studi in psicologia e letteratura, dal 2010 mi sono dedicato alla grafica web e all'editing per testi universitari. Sono un content creator per il web dal 2012. Dopo un'esperienza di due anni come manager di un team italiano per una compagnia internazionale a Berlino, ho deciso di tornare alla libera professione e di dedicarmi del tutto al web. Oggi offro servizi come autore, content creator, grafico web e SEO expert. Mi caratterizzano un attitudine al pensiero critico, abilità nella guida di un team, la cura dei dettagli e l'impegno che metto in ogni progetto, siano essi personali o professionali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *