fbpx

Conoscere il prodotto (esercizio)

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
La conoscenza del prodotto è fondamentale. Con questo esercizio imparerai ad analizzare il prodotto in un’ottica di promozione e copywriting.
Tempo di lettura: 7 min.

Come abbiamo visto nell’articolo precedente, la conoscenza del prodotto è fondamentale per scrivere testi efficienti che attirano clienti. In questo articolo ti propongo un esercizio da fare per i prodotti che devi vendere. Ti guiderò io tra le domande, non dovrai fare altro che seguirmi.

Per illustrare ogni fase del processo, ho pensato a un prodotto ipotetico a cui possiamo fare riferimento in questa guida, lo chiameremo “Strumento Semplice di Sondaggio“.

Domanda 1: come descriveresti il ​​prodotto?

Per questa domanda devi fornire una semplice descrizione da due a tre frasi del prodotto. Non è necessario che sia molto lunga o dettagliata e non preoccuparti di fornire una risposta elaborata, basta scrivere una breve descrizione come se si stesse descrivendo brevemente il prodotto a un cliente.

Esempio: Lo Strumento Semplice di Sondaggio rende facile per le aziende raccogliere le informazioni dai visitatori del loro sito e imparare molto su loro. I proprietari dei siti potranno fare una o più domande, in base alle informazioni che si desidera raccogliere. I sondaggi sono dei pop up che compaiono quando i visitatori raggiungono il sito della compagnia.

Domanda 2: Cosa c’è di unico / speciale nel prodotto?

L’obiettivo della domanda è quello di identificare qualcosa di unico o speciale sul prodotto da promuovere. Che cosa offre questo prodotto che gli altri non hanno? È fatto in Italia? Facile da installare? Fornisce analisi che altri prodotti simili non offrono?

Alla fine, utilizzerai queste risposte per identificare una proposta unica di vendita, o USP in inglese. Una USP è qualcosa di unico che altre aziende non offrono. Scrivi qui qualsiasi cosa che renda il prodotto unico e speciale.

Esempio: È unico perché offre una scelta di template per i sondaggi. Questi sono già formattati che permettono ai proprietari dei siti di creare un sondaggio sulla base di formulari già rodati, senza dover diventare immediatamente un esperto. È speciale perché i sondaggi sono semplici da implementare. Le compagnie possono installarli semplicemente aggiungendo il code snippet nel loro sito. Inoltre, il prodotto si fa notare perché somministra i sondaggi mentre il visitatore è sul sito.

Domanda 3: quale grande vantaggio offre?

Non solo devi sapere in che modo un prodotto sia unico, ma anche quali vantaggi offre ai potenziali clienti.

Ad esempio, un’azienda può offrire un software di analisi web, ma non dire ai clienti i vantaggi dell’utilizzo del loro servizio. Dovrebbero, invece, fare proprio questo: dire ai clienti che il software li aiuta a costruire un sito più redditizio, generare più entrate per cliente o realizzare qualcos’altro (dipende dal prodotto, ovviamente).

L’obiettivo dovrebbe essere quello di fornire un vantaggio, non solo di descrivere il servizio.

Esempio: Il grande beneficio è che aiuta i proprietari dei siti ad avere più informazioni su chi visita i loro portali e su come interagiscono con esso. Possono identificare immediatamente quali domande hanno i loro clienti riguardo al prodotto/servizio, quali caratteristiche sono importanti per loro e molto altro. Questo aiuterà a modificare il sito per venire incontro alle esigenze dei clienti, per poi incrementare la conversion rate (rapporto di conversione) e generare più vendite.

Domanda 4: quale problema risolve?

I clienti generalmente acquistano per uno dei seguenti motivi: per piacere o per minimizzare un problema. Con questa domanda identifichiamo quale problema viene minimizzato o risolto utilizzando il prodotto.

Problema vs. Problema risolto

Una compagnia di assicurazioni auto potrebbe usare un titolo come questo: “Stai pagando troppo per la tua assicurazione auto?”. L’annuncio prosegue parlando di come la maggior parte dei clienti paga più del necessario per l’assicurazione e di come la società X potrebbe aiutarli a risparmiare più denaro.

Lo scopo dell’annuncio è innanzitutto quello di concentrarsi sul problema (pagare troppo), e poi parlare di come la compagnia X risolve quel problema.

Un’altra opzione è quella di focalizzare l’annuncio sul piacere che i clienti provano risparmiando denaro. Potrebbe usare un titolo come questo: “Come spenderai i soldi che risparmi usando [Nome della compagnia]?” Invece di concentrarsi sul problema, attira l’attenzione sul piacere provato passando a un altro assicuratore.

A volte concentrarsi sul problema risolto è più efficace che farlo sul piacere fornito nell’acquisto. Entrambi gli approcci sono validi e possono essere testati per efficacia.

Esempio: Lo Strumento Semplice di Sondaggio rende facile il fare domande ai visitatori del sito. La maggior parte delle volte è difficile sapere cosa pensino i visitatori e perché lo fanno. Le compagnie solitamente si sforzano di cercare di leggere la mente dei loro clienti. Con lo Strumento Semplice di Sondaggio, possono facilmente chiedere direttamente al cliente. In aggiunta, ci sono dei formulari pre formattati che aiutano le compagnie a scegliere il sondaggio adatto al loro caso e quali domande dovrebbero fare. Spesso, non si sa quali domande si dovrebbe fare per ottenere le informazioni più importanti dai propri clienti.

I nostri sondaggi pre-formattati rendono facile la scelta delle domande sulla base del sondaggio che si è dimostrato il più efficiente. In ultimo, ma non per importanza, lo Strumento Semplice di Sondaggio facilita l’aggiunta di formulari al sito senza utilizzo di risorse I.T. Aggiungere un formulario è facile quanto copiare e incollare un code snippet all’interno HTML nel sito.

Domanda 5: quali funzionalità sono incluse e quali sono i vantaggi di ciascuna?

La prima cosa che puoi fare per rispondere a questa domanda è scrivere ognuna delle caratteristiche del prodotto. Potresti finire per non usarle tutte nel tuo testo, ma per lo meno, scrivile tutte in un posto solo, sarà comodo averle a portata di mano, se necessario.

Oltre a elencare le funzionalità, assicurati di elencare i vantaggi di ciascuna. Parleremo in seguito in modo più approfondito dei vantaggi, ma per farla breve, i clienti si preoccupano molto più dei vantaggi offerti dalle funzionalità che delle funzionalità stesse.

Esempio:

  • Funzione 1: Molti formati per le domande disponibili.
    Benefici: Le compagnie possono sottoporre le loro domande ai clienti in formati differenti, per esempio chiedendo una risposta breve, un paragrafo, scelte multiple o checkbox.
  • Funzione 2: Domande illimitate
    Benefici: In aggiunta ai molteplici formati per le domande, le compagnie possono fare quante domande vogliono. Il sondaggio può essere lungo o corto secondo le loro esigenze.
  • Funzione 3: Installazione attraverso codice Javascript
    Benefici: Il creatore del sondaggio può aggiungerli al sito semplicemente copiando e incollando un breve snippet di codice Javascript. È molto facile installare sondaggi sulle pagine di un sito e in molti casi non ci sarà nemmeno bisogno di chiedere l’intervento del dipartimento IT.
  • Funzione 4: Sondaggi personalizzati
    Benefici: I proprietari dei siti possono aggiungere i loro loghi e colori ai sondaggi. In questo modo si supporta l’immagine online del brand.
  • Funzione 5: Notifiche istantanee
    Benefici: I creatori dei sondaggi possono scegliere di ricevere notifiche ogni volta che un sondaggio viene compilato e inviato. La compagnia saprà immediatamente che ci sono dei risultati pronti per essere analizzati.

Differenza tra funzionalità e vantaggi

  • le funzionalità sono gli aspetti tecnici del prodotto
  • i vantaggi sono il modo in cui tali funzionalità aiutano i clienti a realizzare ciò che desiderano ottenere.

È meglio scrivere entrambe le cose, ma parleremo più approfonditamente dell’importanza dei benefici in un articolo successivo.

Concludendo

In questo lungo ti ho fornito una lista di domande utili per approfondire la conoscenza del prodotto. Ovviamente ci sono altri modi per farlo, per esempio visitando la produzione, studiando il manuale di utilizzo o parlando con chi lo ha progettato.

Ti consiglio di fare pratica a trovare risposta alle domande qui proposte in relazione a un prodotto che tu usi quotidianamente, immaginando di dover fare ricerca per lavoro.

Ora che abbiamo impiegato del tempo per approfondire la conoscenza del prodotto e registrarne le caratteristiche, è il momento di passare a un’altra fase critica del copywriting, capire il cliente. La vedremo nel prossimo articolo di questa guida al copywriting.

Se ti è piaciuto l’articolo, non dimenticare di iscriverti alla newsletter per restare aggiornato sui prossimi contenuti!

Tabella dei Contenuti
Web Copywriting
Struttura di una landing page

Tempo di lettura: 7 min. Ultimo articolo della guida al copywriting. Come scrivere una landing page che generi clienti? Sia per una landing page che per una pagina promozionale.

Leggi Tutto »
tecniche di persuasione nella scrittura creativa, esempi
Web Copywriting
Scrivi in modo persuasivo

Tempo di lettura: 13 min. Scrivere per vendere significa applicare tecniche di persuasione ai propri testi. Scrivere copy è un mondo diverso di scrittura creativa.

Leggi Tutto »
Tabella dei Contenuti
Giacomo Lanzi

Giacomo Lanzi

Dopo studi in psicologia e letteratura, dal 2010 mi sono dedicato alla grafica web e all'editing per testi universitari. Sono un content creator per il web dal 2012. Dopo un'esperienza di due anni come manager di un team italiano per una compagnia internazionale a Berlino, ho deciso di tornare alla libera professione e di dedicarmi del tutto al web. Oggi offro servizi come autore, content creator, grafico web e SEO expert. Mi caratterizzano un attitudine al pensiero critico, abilità nella guida di un team, la cura dei dettagli e l'impegno che metto in ogni progetto, siano essi personali o professionali.