fbpx

I vantaggi di un e-commerce – vendere artigianato online nel 2020?

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Quali sono i vantaggi dell’avere un negozio virtuale?
I vantaggi di un #ecommerce sono evidenti analizzando le modalità di #vendita e i #costi legati all’attività. Vediamo insieme i dettagli.
Tempo di lettura: 9 min.

Se gestisci un negozio fisico, o se produci artigianato che vuoi vendere online, aprire un e-commerce è il primo passo. Ma è davvero conveniente? Perché non dovrei affidarmi a dei distributori, piuttosto? I vantaggi di aprire un e-commerce nel 2020 sono molteplici. Uno di questi è il poter trarre vantaggio della situazione mondiale attuale.

vantaggi di vendere on-line non si fermano lì, ovviamente. Altri sono facilmente intuibili: la possibilità di raggiungere una clientela virtualmente infinita e di promuovere il tuo brand, la rapidità di acquisto dei tuoi clienti, e la mancanza di orari da rispettare. Quest’ultimo punto potrebbe essere un arma a doppio taglio: attenzione a non lavorare più di quanto dovresti!

Enormi possibilità

Ancora, le possibilità aumentano quando si parla di fidelizzare i tuoi clienti, seguirli con cura attraverso offerte, sconti e wishlist, oppure, perché no, farli diventare dei brand ambassador per la tua attività.

Un negozio online si avvale di una tecnologia che permette di utilizzare tanti dettagli che con un negozio fisico non potresti nemmeno immaginare.

Tra i vantaggi di un e-commerce, c’è quello di sfruttare la logistica offerta da colossi della distribuzione, come Amazon, se lo vorrai. Potrai utilizzare dati come i carrelli abbandonati, per la creazione di campagne marketing mirate con un alto tasso di conversione.

Attraverso una newsletter è inoltre possibile avvicinarti ai tuoi clienti e avere un canale diretto di comunicazione con loro, e migliorare sensibilmente l’assistenza clienti.

Essere orgogliosi titolari di un perfetto e-commerce è diventato un obiettivo alla portata di tutti, ma chi si avvicina per la prima volta al mondo delle vendite on-line deve sapere che questo richiede uno sforzo su più fronti.

I canali che dovrai imparare a conoscere sono: i social network su cui i tuoi potenziali interagiscono di più, le campagne di promozione e di marketing offerte da Google Ads e Facebook Ads, il tuo portale e i messaggi diretti con i clienti.

Ma niente paura, esistono tanti buoni motivi per cui anche tu dovresti avere un e-commerce che rifletta la tua personalità e quella del tuo brand. In fondo è solo un po’ di lavoro che potrebbe far moltiplicare le tue vendite.

Se vorrai vendere artigianato online, per esempio, immagina la potenzialità di far conoscere il tuo brand in tutta Italia, offrire un comodo portale per i tuoi clienti e di permettere loro di mettersi in contatto diretto con chi produce artigianato di qualità.

Vantaggi di un e-commerce
Gioielleria, gadget personalizzati, sartoria, design originali, sono solo alcuni dei possibili ambiti dell’artigianato che sempre più spesso scelgono la vendita tramite e-commerce.

Chi compra oggi online in Italia

Nel 2020 le vendite online si sono moltiplicate e moltissime persone preferiscono acquistare online piuttosto che in un negozio fisico.

Online è facile confrontare prezzi, visitare più negozi contemporaneamente, leggere recensioni dei prodotti, etc. Inoltre, è possibile pagare in modo semplice con Paypal o carta di credito e la merce arriva direttamente a casa. Insomma i vantaggi di un e-commerce si vedono anche in questi dettagli.

Ed è per questi motivi che sta prendendo sempre più piede questo tipo di commercio.

Non sta aumentando soltanto il numero di persone che acquistano online, ma anche la frequenza con la quale un utente medio fa acquisti su internet. Nel 2020, circa l’80% degli e-shopper italiani effettua, in media, almeno un acquisto tramite e-commerce al mese.

Ma quali sono i profili principali degli oltre 23 milioni di consumatori digitali italiani?

  • Everywhere shopper: oltre 6 milioni, circa il 26%, chi predilige l’acquisto online, soprattutto da dispositivi mobili, e che gradisce una user experience perfetta e e-shop generalisti come Amazon
  • Cherry picker: oltre 6 milioni e in crescita, chi tende a continuare ad affidarsi ad un dato e-shop che lo soddisfi, per la sua unicità e affidabilità
  • Pragmatici: oltre 5 milioni, clienti alla ricerca del maggior rapporto qualità\prezzo ed alla velocità di acquisto, e sono per larga parte uomini e adulti, interessati a tech e innovazione
  • Money Saver: poco meno di 5 milioni e in calo, come dice la parola chi si affida all’e-commerce con l’idea principale di risparmiare. Sono clienti a cui piace ponderare prima di fare “click”, e sempre a caccia di promozioni!
Infografica sul tipo di acquirenti multicanali. Per consultare tutto il documento, clicca qui.

Se riuscirai a garantire alla tua clientela una user experience senza punti deboli, che accompagni il cliente verso l’acquisto (di un prodotto, un abbonamento, un’iscrizione) in pochi passaggi, allora avrai raggiunto il tuo scopo di creare un e-commerce di successo.

Abbandona gli orari di apertura, vendi sempre

Uno dei vantaggi più evidenti del possedere un e-commerce nel 2020 è  di vendere in qualunque momento della giornata.

Non si tratta solo di un privilegio per l’acquirente, che può scegliere in tutta tranquillità quando effettuare i propri acquisti, ma anche per il venditore che non si vedrà mai a chiudere la porta ai potenziali clienti del proprio e-shop.

Inoltre, non ci saranno mai problemi di code o attese inutili per i tuoi clienti. Un e-commerce che funziona bene, offre un’esperienza di acquisto veloce ed efficiente, senza attese inutili.

Amplia la tua clientela senza limiti territoriali

Soprattutto per chi vende prodotti di nicchia, la possibilità di raggiungere fisicamente una clientela ampia è a volte molto bassa. Conoscono personalmente un’artigiana che realizza opere in rame molto belle, ma ha un negozio piccolino in un paese sugli appennini che fa circa 1000 abitanti.

Inutile dire che, purtroppo, non vende molto.

Il discorso si ribalta su internet, che permette di restare sempre nella nostra nicchia di mercato (il Sacro Graal di ogni imprenditore), senza avere più confini fisici.

Aprendo un e-commerce avrai la possibilità di ampliare, senza restrizioni legate al territorio, il tuo bacino di utenza, di farti conoscere anche all’estero e di conquistare nuove fette di mercato.

Immagina di scoprire che i tuoi prodotti che vuoi vendere come artigianato online, hanno un grande seguito in un’altra nazione. Basterà creare una versione del sito in inglese e avrai aumentato le potenzialità di vendita!

Targettizzare la tua clientela e tenerla stretta

Per aumentare il tuo bacino di utenza, devi fare in modo di intercettare il pubblico giusto, ovviamente. Diciamo che è come fare in modo che davanti alla tua vetrina passino i clienti più interessati ai prodotti esposti.

Proprio come in un negozio fisico, i clienti entreranno per lo più perché interessati al tuo negozio, e solo in minor parte perché attratti dalla vetrina.

Avere un e-commerce che parli esclusivamente alla tua clientela ideale e sia ottimizzato per loro, aumenterà il tuo volume di affari.

Vendere artigianato online
Non disperarti e affidati a dei professionisti!

Infatti, se è vero che 100 visitatori sono meglio di 10, quale vantaggio hai se di questi 100, 90 sono capitati lì per caso? I tuoi potenziali clienti sono comunque solo 10, con un potenziale di vendita del 10%.

Ma se su 10 clienti, tutti fossero veramente interessati al prodotto, e quindi già più propensi all’acquisto? Allora il potenziale di vendita è del 100%. L’e-commerce è lo strumento perfetto per attirare questi visitatori interessati, e indirizzare verso di loro i tuoi sforzi di marketing, per esempio con una campagna su instagram con gli hashtag giusti.

I costi di un e-commerce sono minori rispetto ad un negozio fisico

Se vuoi provare a vendere il tuo artigianato online, ma senza sostenere le spese dell’apertura di un negozio fisico, i vantaggi di un e-commerce comprendono una spesa iniziale e di manutenzione inferiore rispetto a un negozio.

Aprendo un e-commerce risparmierai sui costi e sul tempo. Affidando la realizzazione del tuo progetto agli esperti del settore, vedrai nascere il tuo business online nel giro di poche settimane.

Aprire in autonomia? Attenzione!

Potresti fare tutto da solo? Certo! Ma ti assicuro che per avere tutto sotto controllo richiede molte abilità e tempo. Se ti vuoi concentrare sul tuo business, è meglio delegare le cose tecniche a chi sa sbrigarle velocemente e in modo efficiente.

Ecco alcune delle abilità che servono per aprire un e-commerce:

  • competenze di programmazione con i linguaggi del web
  • capacità di personalizzazione delle piattaforme coinvolte
  • utilizzo professionale dei software di vendita
  • abilità di marketing, grafica e content creation

Anche se ti sembra che io stia esagerando, ti assicuro che nel viaggio verso un negozio online che funzioni davvero e che ti permetta di vendere artigianato online, per esempio, dovrai affrontare tutti quegli ambiti.

Per esperienza personale, chi si affida a parenti, o vuole fare tutto da solo, fallisce nei primi due mesi e si ritrova a non aver guadagnato nulla perché troppo intento a cercare di riparare il sito o di impostare i pagamenti e le tasse nel negozio online.

Ecco perché è importantissimo affidarti a specialisti di settore ed instaurare un rapporto professionale e di fiducia con loro.

Plan B offre servizi a un ottimo prezzo, grazie alle partnership che ha stipulato con le aziende a cui si appoggia per l’infrastruttura dei siti. Lo sapevi, per esempio che puoi ottenere uno sconto se acquisti uno spazio di hosting con Siteground tramite il pulsante qui sotto?

Se vuoi verificare, inoltre, le mie abilità e certificazioni, ti invito a visitare la pagina dei servizi e quella personale.

Conclusioni

Con queste premesse, aprire un sito e-commerce al giorno d’oggi vuol dire conseguire obiettivi di marketing altrimenti impensabili e dare al proprio business nuove possibilità di crescita.

I vantaggi di un e-commerce non si fermano a quelli elencati. Ce ne sono molti altri che si applicano in ambienti differenti.

Chiedimi ulteriori informazioni specificando il tuo settore di vendita e la situazione da cui parti.

Se ti è piaciuto l’articolo, non dimenticare di iscriverti alla newsletter per restare aggiornato sui prossimi contenuti!

Tabella dei Contenuti
Strategia Marketing per il Marketing digitale
e-commerce
Strategie di Marketing Digitale

Tempo di lettura: 5 min. Nella gestione di un’attività online, la #strategia #marketing riveste un ruolo importante. Tra #funnelmarketing e #SEO, vediamo i dettagli di questo strumento importante per il tuo #businessonline.

Leggi Tutto »
Problemi e-commerce, risolviamoli insieme
e-commerce
Problemi di un e-commerce da evitare

Tempo di lettura: 6 min. I problemi di un #ecommerce sono molto dannosi per le #vendite, ma nella maggior parte dei casi anche facilmente risolvibili, vediamo come. Parleremo di #SEO, #marketing e #brand.

Leggi Tutto »
Google Ads e le campagne pubblicitarie
e-commerce
Google Ads efficace: guida introduttiva

Tempo di lettura: 6 min. #GoogleAds è il modo migliore per portare #traffico al tuo sito in modo veloce. Per usare questo strumento in maniera corretta è bene sapere alcune cose e avere dimestichezza con la #SEO.

Leggi Tutto »
Tabella dei Contenuti
Giacomo Lanzi

Giacomo Lanzi

Dopo studi in psicologia e letteratura, dal 2010 mi sono dedicato alla grafica web e all'editing per testi universitari. Sono un content creator per il web dal 2012. Dopo un'esperienza di due anni come manager di un team italiano per una compagnia internazionale a Berlino, ho deciso di tornare alla libera professione e di dedicarmi del tutto al web. Oggi offro servizi come autore, content creator, grafico web e SEO expert. Mi caratterizzano un attitudine al pensiero critico, abilità nella guida di un team, la cura dei dettagli e l'impegno che metto in ogni progetto, siano essi personali o professionali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *