fbpx

Aumentare la produttività: strumenti per pensatori

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
I #pensatori hanno bisogno di potersi dedicare alla #creatività. Per farlo si affidano a una serie di #strumenti per aumentare la #produttività.
Tempo di lettura: 5 min.

Indipendentemente dal fatto che tu sia un dirigente, un manager, un designer o un dipendente, ogni lavoratore che usa il pensiero ha bisogno di alcuni strumenti quotidianamente. Attraverso i giusti strumento per pensatori è possibile aumentare la produttività e l’efficienza del lavoro.

Gli strumenti di cui parleremo sono sono alcuni, i più comuni, che tutti i pensatori dovrebbero conoscere e adottare.

Nota: Per pensatori si intende tutte quelle persone che devono usare il pensiero e le capacità analitiche di cui dispongono per il loro lavoro. Sono imprenditori, manager, liberi professionisti, etc.

Aumentare la produttività

L’utilizzo corretto dei tuoi strumenti di analisi ti permette di creare efficacemente il tuo contenuto creativo – qualsiasi cosa questo possa significare per te. Resto sul generale, perché se è vero che per me un eBook per impaginato è un contenuto creativo, per altri potrebbe non esserlo. Per un fotografo il suo contenuto creativo saranno fotografie.

Sta a te capire come la creatività entra nel tuo lavoro e applicare soluzioni del mondo artistico anche nei tuoi prodotti.

Come ha detto lo scrittore francese Gustave Flaubert:

Sii regolare e ordinato nella tua vita come un borghese, in modo da poter essere violento e originale nel tuo lavoro.

Gustave Flaubert – Corrispondenze (1876)

Gli strumenti procedurali ti permettono di essere regolare e ordinato nella tua vita, in modo da creare liberamente il tuo contenuto o la tua arte.

In altre parole, bisogna avere un ordine che ti permetta di essere caotico/creativo sul lavoro. Questi strumenti ti permettono anche di gestire gli impegni con te stesso e con gli altri, e la capacità di lavorare efficacemente dipende da quanto bene usi questi strumenti.

Aumentare la produttività è una conseguenza dell’uso dei corretti strumenti. Se ci pensi, infatti, non è che un agenda ti renda più intelligente, ma ti permette di alleggerire il peso delle cose da ricordare scrivendole.

Inoltre, gli strumenti procedurali sono neutri. Cioè rimarranno gli stessi da un punto di vista funzionale, indipendentemente da ciò che si crea grazie ad essi.

Pensatori

Strumenti procedurali

  • Calendario: per tenere traccia degli eventi e delle informazioni specifiche degli appuntamenti; ma anche per tenere traccia dei tuoi impegni con te stesso e con gli altri.
  • List manager: un list manager è un sistema per tenere traccia delle cose che si vogliono fare quando si ha tempo. Le liste che si possono gestire sono molte e servono a tenere ordine e liberarci dall’incombenza di ricordare cosa fare e in che ordine. Inoltre si possono creare liste per la giornata, per la settimana o organizzarle per argomenti. Trovare il proprio metodo aiuta moltissimo ad aumentare la produttività.
  • Strumenti di raccolta: vi permettono di collezionare cose nelle tue caselle di posta fisiche e/o digitali. Le cose possono essere qualsiasi entità potenzialmente significativa su cui non avete preso una decisione. Avete bisogno degli strumenti appropriati per tenere traccia di questi elementi, per aggirare la necessità di tenerle nella vostra mente, che è solo controproducente. Immaginate questo tipo di strumenti come dei taccuini in cui annotare le idee, o raccogliere gli articoli che pensate vi possano servire in futuro.
  • Strumenti di riferimento: per tenere traccia del materiale di supporto relativo alle azioni che svolgete. Io utilizzo delle cartelle separate per ogni progetto o articolo che devo completare. All’interno ci metto documenti, immagini, link e approfondimenti. Se ne ho bisogno, so dove trovare il materiale di riferimento per ogni progetto.
  • Strumenti di ideazione: sono strumenti di divergenza, quelli più peculiari per un pensatore. Due esempi sono la mappa mentale e il pensiero visivo. Sono ottimi per la pianificazione del progetto, la generazione di idee e la scoperta, ma anche per fare chiarezza. Questi strumenti ti aiutano anche a concretizzare le idee, a capire le relazioni tra esse e a vederle come parte di un sistema più ampio. Per aumentare la produttività è però necessario non solo disporre di questi strumenti di divergenza, ma anche metterli in pratica.
  • Strumenti di incubazione: strumenti usati per raccogliere semi di idee (concetti) che potresti voler usare in un secondo momento, cose a cui vuoi pensare più a lungo, o avere a disposizione in un momento di carenza creativa. Un esempio è VoodooPad, che per questo tipo di cose funziona molto bene. Ma anche Evernote è simile ma un pochino più macchinoso.

Conclusioni

Questi strumenti sono necessari per ogni imprenditore, libero pensatore o creativo. Se non si usano il rischio è quello di perdere per strada delle ottime idee che poi verranno dimenticate.

Mentre gli strumenti procedurali sono coerenti, è vero il contrario per gli strumenti pratici per il contenuto, che saranno diversi per tutti in base al tipo di lavoro che stanno svolgendo.

Alcuni esempi di strumenti pratici per il contenuto sono:

  • Un software di modellazione finanziaria per i geek della finanza
  • Excel per processare i numeri, ottimi per i manager
  • Strumenti di gestione del progetto
  • I progettisti usano Illustrator e Photoshop per il loro lavoro
  • Gli scrittori potrebbero usare Markdown negli editor di testo

Questi strumenti sono legati a un preciso lavoro. Sono pensati come mezzo per aiutare i professionisti a creare contenuti e portare un valore aggiunto nel mondo.

Per aumentare la produttività sono necessari sia strumenti procedurali che quelli pratici di contenuto. Quando si utilizzano entrambi questi set di strumenti si aumenta l’efficacia complessiva in termini di esecuzione del proprio lavoro.

Se ti è piaciuto l’articolo, non dimenticare di iscriverti alla newsletter per restare aggiornato sui prossimi contenuti!

Tabella dei Contenuti
Tecnica dei 5 perché
Gestione professionale
Tecnica dei 5 perché: risolvere i problemi

Tempo di lettura: 8 min. Con la tecnica dei 5 perché è semplice trovarne la radice di un problema ricorrente e risolverlo efficacemente. Vediamo come fare!
#tecnica5perche #problemsolving #risoluzioneproblemi #problemi

Leggi Tutto »
Tabella dei Contenuti
Giacomo Lanzi

Giacomo Lanzi

Dopo studi in psicologia e letteratura, dal 2010 mi sono dedicato alla grafica web e all'editing per testi universitari. Sono un content creator per il web dal 2012. Dopo un'esperienza di due anni come manager di un team italiano per una compagnia internazionale a Berlino, ho deciso di tornare alla libera professione e di dedicarmi del tutto al web. Oggi offro servizi come autore, content creator, grafico web e SEO expert. Mi caratterizzano un attitudine al pensiero critico, abilità nella guida di un team, la cura dei dettagli e l'impegno che metto in ogni progetto, siano essi personali o professionali.