Web copywriting: scrivere per vendere sul web

Il copywriting è l’arte di saper scrivere contenuti persuasivi utili a far sì che il cliente compia una determinata azione.
Ultima modifica il 13 Gennaio 2022
Tempo di lettura: 8 min.

Scrivere è una attività, un mestiere, in cui ci si specializza soltanto dopo un periodo di apprendistato, attraverso tantissime letture, esercitazioni e soprattutto sbagliando, perché soltanto così si potrà imparare dai propri errori. Sul web questo lavoro è il copywriting. Con il cambio di paradigma degli ultimi anni, stiamo assistendo ad un diverso modo di raccontare e di raccontarsi attraverso l’uso integrato dei nuovi media e l’utilizzo di nuovi codici espressivi.

Se pensiamo per un attimo all’attività dello scrivere, ci rendiamo conto che non c’è un attimo della giornata in cui non lo facciamo, ma cosa scriviamo?

  • Un messaggio Whatsapp per comunicare un’informazione;
  • Un articolo di giornale per comunicare una notizia;
  • Una lettera d’amore;
  • Una poesia;
  • Una mail di vendita, un post sul nostro blog o il testo di un cartellone pubblicitario, per comunicare un prodotto o un servizio.

È esattamente l’ultimo punto quello che ci interessa maggiormente. In questo caso che stiamo parlando di scrittura a fini commerciali ed è in questo punto che è riassunto il mantra di tutto il nostro discorso: scrivere per vendere.

Il copywriting

Potremmo rispondere a questa domanda in maniera molto semplice, quasi telegrafica, dicendo che il copywriting è tutto ciò che ha a che fare con un tipo di scrittura professionale.

Significa scrivere, redigere testi pubblicitari per attività di marketing e comunicazione, quindi si richiedono adeguate competenze specifiche nel settore di riferimento, linguistiche e creative ed inevitabilmente conoscenze di marketing che permettono di raggiungere gli obiettivi prefissati dal cliente.

L’attività di copywriting risale XIX secolo, secolo in cui nacquero le redazioni giornalistiche e c’erano (e tuttora esistono) i redattori che si occupavano degli annunci. Con l’evoluzione dei mass media e con esso l’evoluzione del marketing, abbiamo assistito all’evoluzione dei testi, delle notizie, è cambiato il modo di informarci e con esso anche il modo di comunicare e scrivere le informazioni.

Copywriting
Female hand holds pen with notebook. Copywriting courses for beginners concept

Yuval Noah Harari, nel suo libro “Sapiens” scrive che:

l’intera società umana si è originata dalla nostra capacità di comunicare e dare valore alle cose per mezzo delle parole

… quelle stesse parole che vengono sapientemente cucite all’interno di un messaggio pubblicitario. Dietro quel messaggio pubblicitario c’è una materia che studia le tecniche e le strategie per elevare il proprio potere di comunicazione, quella materia è il Copywriting.

I mercati sono conversazioni, il copywriting è una conversazione

Shirley Polykoff, pubblicitaria americana, afferma che:

Il copywriting è una conversazione diretta con il consumatore

Bisogna quindi stabilire una relazione con il pubblico di riferimento, una connessione.

In che modo?

Mettendosi nei suoi panni, conoscendo i suoi bisogni, le sue abitudini, le sue paure.

Ci sono pubblicità che grazie al loro uso sapiente di colori e al giusto utilizzo delle parole invitano l’utente all’azione, in gergo potremmo dire che quel messaggio diventa una call to action. Il copywriting è un po’ questo e anche altro. È l’arte di saper scrivere contenuti persuasivi utili a far sì che l’utente compia una determinata azione.

Il mestiere del copywriter

Fare il copywriter significa conoscere le mode, i trends, le ultime tendenze; il copywriter è totalmente immerso nel contesto socio-culturale di riferimento. Il copywriter in fondo ti conosce, conosce i tuoi interessi, le tue passioni, entra completamente in empatia con te.

Il copywriter deve curare ogni dettaglio della sua scrittura, le sue parole devono trasformarsi in stimoli persuasivi utili a far cambiare idea alle persone. Si parla in questo caso di persuasive copywriting.

Il copywriter vende i suoi contenuti, punta a convincere attraverso la redazione di contenuti limitati nel tempo con risultati sul breve periodo.

Le 4 P della persuasione, la piramide rovesciata e l’AIDA

La piramide rovesciata è fondamentale è un buon punto di partenza per chi fa web copywriting e content writing.

Le battaglie comunicative si vincono con contenuti solidi. Di sicuro una scrittura disorganizzata non ti aiuterà ad ottenere conversioni. Esistono molte strutture di scrittura divenute popolari. Una è la piramide rovesciata, tecnica preferita dai giornalisti, l’altra è l’AIDA che sta per Attenzione, Interesse, Desiderio, Azione che risale ai primi tempi della pubblicità sui mass media.

  • Attenzione o awareness: ogni giorno una persona è esposta ad un numero di annunci che varia dai 300 ai 3000;
  • Interesse: il messaggio deve catturare l’attenzione selettiva;
  • Desiderio: il consumatore proietta il suo io e personalità nel messaggio;
  • Azione: un messaggio deve indurre a fare qualcosa.

Il decalogo di un buon copywriter

  1. Conosci a fondo il tuo prodotto;
  2. Gestisci il tuo spazio: ti chiedono di scrivere. Ma dove? La gestione dello spazio si differenzia ogni volta in base al canale che verrà utilizzato;
  3. Chiediti sempre per chi scrivi: chi leggerà ciò che stai scrivendo? E cosa vogliamo comunicare con quel messaggio? Quale azione vogliamo far svolgere al nostro lettore? Ed è qui che entra in gioco il concetto di target e di buyer personas;
  4. Non dimenticare mai la grammatica: lessico, sintassi, tono di voce, stile sono tuoi compagni di viaggio;
  5. Mettiti sempre nei panni del tuo lettore: i suoi valori, le sue paure, le sue emozioni, saranno le tue coordinate da seguire per poter scrivere un buon copy. E soltanto così il lettore si sentirà capito;
  6. Cerca di stimolare la tua creatività: Tieni sempre viva la tua creatività, la tua scrittura;
  7. Scrivi in maniera semplice;
  8. Attira il tuo cliente con un vantaggio;
  9. Esprimi la tua essenza in poche e semplici parole;
  10. Posizionati con il tuo prodotto, non solo nella mente ma anche nel cuore.

Copywriter vs. Content writer

Delineare una linea di confine tra queste due figure è abbastanza difficile.

Sono due figure che devono avere ben chiaro il target di riferimento, quali potrebbero essere gli argomenti di loro interesse.

Il content marketing è l’arte di promuovere contenuti, creare contenuti specifici che mirano a insegnare qualcosa di nuovo ai lettori e a intrattenere il pubblico.

Una delle differenze fondamentali tra copywriting e content writing è l'aspetto SEO sul quale deve porre l'attenzione il content writing

Il content writer è:

  • Il content writer è colui che si interessa di produrre contenuti lunghi, come gli articoli di un blog. Scrivere un contenuto per mantenere alta l’attenzione del lettore, spingere il lettore a scoprire qualcosa in più dell’azienda, incuriosendolo.
  • Redige contenuti per il web ed è giusto che sappia destare la giusta attenzione alla SEO, contenuti di alta qualità, incentrati su keyword che si posizionano bene sui motori di ricerca, generando traffico organico verso un sito web.
  • Le produzioni del content writer devono essere ottimizzate per riuscire a raggiungere ottime posizioni sulle SERP.
  • I contenuti che crea il content writer devono essere fluidi, facili da leggere, pur nella loro aderenza alle logiche della SEO.

Conclusioni

In tv, dal 2007 al 2015 è andata in onda una fortunatissima serie TV, dal nome MAD MEN. Raccontava della vita di alcuni pubblicitari che lavorano per una agenzia pubblicitaria di Madison Avenue. È ambientata nella New York degli anni ’60 e nella serie tv si fanno riferimenti a molteplici mutamenti sociali in atto negli Stati Uniti in quel determinato periodo storico: la campagna presidenziale che contrappose Kennedy a Nixon, la crisi dei missili di Cuba, l’assassinio di Kennedy, le lotte per la conquista dei diritti civili degli afroamericani e il primo allunaggio.

E poi c’è il protagonista, il direttore creativo Don Draper. Di lui sono famose le sue frasi, alcune di esse arrivano dritte al cuore dello spettatore. Di seguito una di queste frasi, tratta dalla prima puntata, Fumo negli occhi:

La pubblicità si basa su un’unica cosa: la felicità. E sapete cos’è la felicità? La felicità è una macchina nuova, è liberarsi dalla paura, è un cartellone pubblicitario che ti salta all’occhio e che ti grida a gran voce che qualunque cosa tu faccia è ben fatta, e che sei ok

Questa frase è la chiave di volta di tutto il discorso fatto finora. In questa frase ciò che salta maggiormente all’occhio è la parola felicità, punto di arrivo ma anche punto di partenza di ogni buon copywriter.

Se ti è piaciuto l’articolo, non dimenticare di iscriverti alla newsletter per restare aggiornato sui prossimi contenuti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nuovo
corso

approfitta degli sconti

WooCommerce da zero a esperto!

Il corso completo per imparare ad usare WooCommerce come un professionista. Ecco alcuni temi trattati:

  • Impostazione completa del negozio online
  • Approfondimento di ogni funzione del plugin
  • Uso di add-on per dropshipping e print-on-demand

Iscriviti per avere un prezzo scontato.

Iscriviti
ottieni sconti e promozioni